Sei qui: HomeNotizie

Rassegna stampa

Genova 2004; Lo Strozzi ritrovato splende a Genova. (09.04.2004)

Gli affreschi a Palazzo Lomellino aperti da oggi al pubblico
I vivaci colori di Bernardo Strozzi, tra cui il suo caratteristico rosso, colpiscono lo sguardo prima dell'ingresso. Poi l'attenzione si perde nei mille particolari degli affreschi.

Domani riapre Palazzo Lomellino con affreschi di Strozzi (08.04.2004)

Da domani riapre Palazzo Lomellino con gi inediti affreschi di Bernardo Strozzi...
L'ingresso è gratuito e prevede l'accesso all'atrio e al cortile, su cui si affaccia il ninfeo, e la visita degli ambienti al primo piano nobile con gli affreschi ritrovati dello Strozzi. Due volte al mese, solo per gruppi prenotati e con guida del Palazzo, sarà possibile visitare anche gli ambienti del secondo piano nobile, oggi adibiti ad abitazione privata, con gli affreschi del XVIII secolo.

La (ri)scoperta di Genova (11.03.2004)

Per scoprire l'ultimo segreto di una Genova che sta togliendosi uno ad uno i veli della sua complicata storia, hanno dovuto scrostare con pazienza certosina dieci strati di biacca e di pittura dall'affresco più nascosto del palazzo più prezioso della strada più "ricca" e invidiata della città e forse di tutta l'Europa seicentesca...Così, come in un'apparizione celestiale, a tre metri e mezzo di altezza, sotto la biacca e la pittura è apparsa la raffigurazione della Fede che sbarca nel nuovo mondo, quello appena scoperto dal genovese Cristoforo Colombo...

Tesori nascosti dieci palazzi aprono le porte (09.03.2004)

Philippe Daverio sceglie la dimora Bruzzo-Lomellino per "Passpartout"
Dieci palazzi storici diventano musei, per Genova 2004. E uno di essi, palazzo Bruzzo di via Garibaldi, conquista la ribalta televisiva di "Passpartout", il programma cult sui tesori dell'arte in onda alla domenica su Rai Tre, firmato Philippe Daverio...documentare per la prima volta l'affresco di Bernardo Strozzi, scoperto pochi mesi fa su indicazione della studiosa Mary Newcome.

Quei palazzi così amati dal Rubens (05.03.2004)

Tolte le impalcature e i ponteggi, via Garibaldi, la Via Aurea dei genovesi, appare oggi in tutta la sua stupefacente bellezza. Il colpo d'occhio è spettacolare e lascia facilmente capire perché Rubens, a Genova nei primi anni del '600 per dipingere la Circoncisione per il Gesù, colpito da tanta perfezione abbia rilevato in sezioni e prospetti tutti i palazzi della via e li abbia pubblicati nel 1622 Anversa.

(01.03.2004)

..si aprono eccezionalmente le porte di un'altra magnifica dimora, palazzo Lomellino di Strada Nuova (dal nome dell'associazione appena nata), il più stretto degli edifici di via Garibaldi e quelle dalle proporzioni più eleganti….Dai primi di aprile, terminati i restauri, si portà salire al piano nobile e scoprire per la prima volta gli affreschi che lo Strozzi nascose.

Gli affreschi di Strozzi ritrovati (28.02.2004)

La scoperta a Palazzo Lomellino in via Garibaldi dove l'opera era celata da un controsoffitto e dall'intonaco.
In fase di restauro saranno visibili al pubblico da aprile
..."Siamo stati motivati - spiega Elena Bruzzo - anche dallo spirito di rinnovamento portato dalle grandi opere che hanno cambiato la città, il restauro di Palazzo Ducale, via S. Lorenzo, i progetti del 2004. È comunque una straordinaria avventura, un grande impegno, che sfocerà nella pubblicazione di un libro".

Un nuovo museo per la Superba intorno agli affreschi dello Strozzi (27.02.2004)

Nasce un nuovo museo, intorno agli affreschi recentemente scoperti di Bernardo Strozzi, in via Garibaldi: perchè il 2004 e perch, con i capolavori, si può fare beneficenza. Aprirà il 9 aprile, in via Garibaldi 7: sboccerà grazie all'appena costituita Associazione di Palazzo Nicolosio Lomellino in Strada Nuova… tutto ruoterà intorno alla più grande scoperta…gli affreschi di Bernardo Strozzi.

Come quando c'era Rubens (27.02.2004)

Ecco come è rinata la strada dei palazzi che celebrano l'oligarchia dell'antica Repubblica.
Il megarestauro riporta via Garibaldi ai fasti del Seicento
… Il più ammirato è il palazzo di Nicolosio Lomellino, ora Bruzzo: facciata azzurro pervinca su cui s'impongono le decorazioni a stucco. Il ghigno luciferino dei mascheroni sopra le finestre. Lo progettò Giovanni Battista Castello, il Bergamasco, è l'unico palazzo di Strada Nuova che puntò sulla sola decorazione plastica della facciata. Senza neppure un tocco di pennello.

Rapito dal genio di Bernardo Strozzi (17.01.2004)

Visita lampo del sopraintendente al polo museale di Firenze.
Paolucci: 'Una ricetta per il 2004 Aprite case e palazzi. Basterà. Genova è davvero Superba.Fortunati voi ad avere questo tesoro…' bofonchia Antonio Paolucci sotto l'affresco di Bernardo Strozzi. Fa un certo effetto vedere uno studioso dal palato fine come lui, che da del tu al Davide di Michelangelo e che amministra un patrimonio d'arte senza eguali al mondo, retare estasiato a testa insù nel Palazzo che è ancora tutto un cantiere.

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Per saperne di più leggi la pagina del sito dedicata alla privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito web.

EU Cookie Directive Module Information