Sei qui: HomeNotizie

notizie mostra Piola

Relazione finale mostra "Domenico Piola"

Progetto di curatela

Domenico Piola 1628-1703. Percorsi di pittura barocca si è rivelato un progetto espositivo prezioso e vincente al fine di valorizzare, a più livelli, il protagonista del secondo Seicento genovese. Innanzitutto il progetto ha costituito, di fatto, la prima presentazione monografica dedicata al pittore, la cui complessità aveva dissuaso ogni precedente tentativo di approccio nonostante la disponibilità di molti studi, dai testi sulla grande decorazione di Ezia Gavazza al volume monografico sull’artista dovuto a Daniele Sanguineti. Proprio Sanguineti, curatore della mostra, ha ideato in questa occasione un progetto articolato che potesse dar conto dell’ampia gamma di problemi sottesi allo studio del pittore e che, nel contempo, tenesse conto della fruibilità del grande pubblico. Piola, dopo un periodo formativo all’insegna di una spiccata sperimentazione messa in atto sugli stimoli ricevuti dal primo maestro, il fratello Pellegro, e dall’innovativo Valerio Castello, avviò una prima produzione caratterizzata da un linguaggio nuovissimo pur geneticamente radicato sulle suggestioni di Giulio Cesare Procaccini, Rubens, Van Dyck e Grechetto. Dalla fine del decennio mediano ottenne, anche a causa della precoce morte del Castello e dal cambio generazionale imposto dalla pestilenza del 1656-57, il monopolio delle arti in città, imponendosi come il più aggiornato pittore in grado di produrre straordinari cicli ad affresco, coinvolgenti pale d’altare e straordinari dipinti per le quadrerie nobiliari, elaborati, a volte, in collaborazione con il cognato Stefano Camogli, specializzato nei brani di natura morta. La propensione di Piola verso la progettazione grafica costituì il campo privilegiato per impostare una collaborazione con gli artefici dei più articolati settori artistici, scultori, argentieri, intagliatori, stuccatori e ricamatori. Dagli anni settanta del secolo fino alla morte, Domenico Piola rinforzò una bottega assai articolata in grado di divulgare il suo linguaggio, nel frattempo diventato “dolce e soave” (come ricordava il biografo Carlo Giuseppe Ratti), grazie all’ausilio degli allievi e all’attenzione riservata da importanti committenti internazionali, tra i quali il mecenate Nicolò Maria Pallavicini di stanza a Roma.

Leggi tutto: Relazione finale mostra "Domenico Piola"

Le festività natalizie a Genova sono all’insegna della #Piolamania. Vigilia di Natale, Santo Stefano e Capodanno con aperture straordinarie, visite guidate alla mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca” e Rolli Night per festeggiare l

La prima monografica dedicata a Domenico Piola sarà aperta fino al 7 gennaio 2018.

Le festività natalizie a Genova sono all’insegna della #Piolamania: per la Vigilia di Natale, Santo Stefano e Capodanno, Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, propone aperture straordinarie, visite guidate alla mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca” e Rolli Night per festeggiare l’anno nuovo.

Sarà aperta fino al 7 gennaio 2018 “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca” la mostra diffusa tra Palazzo Nicolosio Lomellino, i Musei di Strada Nuova e altre sedi storiche della città. Curata da Daniele Sanguineti, è la prima esposizione monografica dedicata al Piola, poliedrico artista genovese della cultura barocca, che a metà del Seicento e fino alla fine del secolo ha detenuto il monopolio incontrastato nel campo di tutte le arti, diventando regista a Genova dei maggiori cantieri ad affresco.

Un evento espositivo cruciale per la stagione culturale genovese dell’inverno 2017/18, che con la sua capillarità sul territorio sta riscuotendo grande interesse da parte del pubblico, coinvolgendolo in modo diretto, con percorsi artistici, laboratori didattici dedicati alle scuole genovesi, eventi collaterali, mostre, conferenze e concerti.

Le festività natalizie a Palazzo Lomellino prendono il via domenica 24 dicembre, con apertura al  pubblico dalle 10.00 alle 18.00.

Martedì 26 dicembre, apertura dalle 10.00 alle 18.00 con visite guidate alla mostra di Domenico Piola che partiranno nell’Atrio del Palazzo alle 11.00, 14.30 e 16.00. Sarà questa l’occasione per scoprire anche l’incantevole Giardino Segreto, condizioni meteo favorevoli.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 393/8246228 

Mercoledì 13 dicembre 2017 visita guidata itinerante “Domenico Piola e il sacro nell’arte: un percorso alla scoperta di tele, affreschi e sculture nel centro storico genovese”.

Mercoledì 13 dicembre 2017, appuntamento alle ore 16.00 presso l’atrio di Palazzo Lomellino (Via Garibaldi 7) per un tour guidato eccezionale alla Mostra “Domenico Piola 1628-1703.Percosi di pittura barocca”  e a seguire vista presso alcune delle chiese più affascinanti del centro storico con focus sulle opere di Domenico Piola.

Sarà questa l’occasione per porre l’attenzione su alcuni soggetti di carattere sacro presenti all’interno della Mostra di Palazzo Lomellino e per scoprire alcune delle tante opere dell’artista genovese presenti all’interno delle chiese del centro storico quali  Santa Maria delle Vigne, San Luca, San Filippo Neri e SS Nunziata.

Per partecipare all'evento é necessaria la prenotazione allo 010 0983860 - 3938246228 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Durata tour: 2,5 ore

Tariffa ingresso scontato alla Mostra di Palazzo Lomellino con visita guidata, e tour presso le chiese del centro storico : € 15,00 a partecipante

E’ necessario un minimo di n.10 partecipanti per attivare il percorso. 

Ponte dell’Immacolata a Palazzo Nicolosio Lomellino con aperture straordinarie e visite guidate alla mostra di Domenico Piola e al Giardino Segreto.

Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre 2017, in occasione del ponte dell’Immacolata, Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, sarà aperto al pubblico con visite guidate per individuali alla mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca”, al Primo Piano Nobile del Palazzo.

Venerdì 8 dicembre: apertura straordinaria del Palazzo dalle 10 alle 18 con visite guidate alla mostra e, condizioni meteo favorevoli, all’incantevole Giardino Segreto.

Sabato 9 e domenica 10 dicembre: visite guidate alla mostra alle ore 11, 14 e 16.30.

E’ consigliata la prenotazione al tel. 3938246228

Le visite guidate partiranno nell’atrio del Palazzo.

Riduzioni disponibili per: studenti, insegnanti, soci Fai, Coop, Touring Club, Associazione Culturale Giano.

Aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2018, la mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca”, è la prima monografica dedicata a Domenico Piola, poliedrico artista genovese, che dalle sale di Palazzo Nicolosio Lomellino si dirama attraverso le collezioni dei Musei di Strada Nuova e altre sedi storiche della città

28/11/2017 - Tour itinerante guidato “Domenico Piola e il sacro nell’arte: un percorso alla scoperta di tele, affreschi e sculture nel centro storico genovese”.

Martedì 28 novembre 2017, appuntamento alle ore 16.00 presso l’atrio di Palazzo Lomellino (Via Garibaldi 7) per un tour itinerante guidato eccezionale alla Mostra “Domenico Piola 1628-1703.Percosi di pittura barocca”  e a seguire vista presso alcune delle chiese più affascinanti del centro storico con focus sulle opere dell'artista genovese.

Sarà questa l’occasione per porre l'accento sui soggetti di carattere sacro presenti all’interno della Mostra di Palazzo Lomellino e per scoprire alcune delle tante opere dell’artista genovese presenti all’interno delle chiese del centro storico quali  Santa Maria delle Vigne, San Luca, San Filippo Neri e SS Nunziata.

Per partecipare all'evento é necessaria la prenotazione allo 010 0983860 - 3938246228 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Durata tour: 2,5 ore

Tariffa ingresso scontato alla Mostra di Palazzo Lomellino con visita guidata, e tour presso le chiese del centro storico : € 15,00 a partecipante.

E’ necessario un minimo di n.10 partecipanti per attivare il percorso.

Giovedì 23 novembre 2017 a Palazzo Nicolosio Lomellino visita guidata eccezionale della mostra su Domenico Piola, in occasione del Conferenza a Palazzo San Giorgio dedicata all’artista.

Giovedì 23 novembre 2017, alle ore 15.30, Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, propone una visita guidata eccezionale alla mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca”, curata da Daniele Sanguineti.

Seguirà, alle ore 17.30, la Conferenza a Palazzo San Giorgio su "L’immagine della città a metà Seicento: Domenico Piola e la pala di San Giorgio" a cura di Valentina Borniotto, incontro che rientra negli eventi collaterali all’insegna della #Piolamania.

Per coloro che si iscrivono alla Conferenza a Palazzo San Giorgio e intendono partecipare alla visita guidata a Palazzo Lomellino è previsto un ingresso ridotto di € 8.00 (anziché €12.00).

La visita guidata partirà nell’atrio del Palazzo.

Aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2018, la mostra “Domenico Piola 1628-1703 Percorsi di pittura barocca”, è la prima monografica dedicata a Domenico Piola, poliedrico artista genovese, che dalle sale di Palazzo Nicolosio Lomellino si dirama attraverso le collezioni dei Musei di Strada Nuova e altre sedi storiche della città.

Per info e iscrizione conferenza e visita guidata:

Tel. 0100983860 – 3938246228

Domenica 12 novembre 2017

Associazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova Onlus propone VISITE GUIDATE alla Mostra “Domenico Piola 1628-1703. Percorsi di pittura barocca” con partenza alle ore 11.00 e alle ore 16.30.

 Prenotazione obbligatoria: cell. 393/8246228

"Conversazioni sull'arte 2017/’18" – IV edizione

sabato 11 novembre 2017, ore 17,30 Sala Presidenziale (via Ravaschieri 15-Chiavari)

presentazione della mostra e del catalogo

Domenico Piola (1628-1703). Percorsi di pittura barocca

Interviene Daniele Sanguineti, Università di Genova, curatore della mostra e del catalogo

Introduce Raffaella Fontanarossa, Società Economica di Chiavari

Domenico Piola (1628-1703) è certamente il nome più celebre legato alla produzione pittorica genovese di cultura barocca. La quantità di opere elaborate da Domenico Piola (sempre più coadiuvato dalla sua bottega con l’avanzare dell’età) danno conto di una richiesta straordinaria da parte della committenza: non solo affreschi, ma soprattutto pale d’altare, dipinti da quadreria e ritratti.

A fronte di una tale fama, celebrata per altro a partire dai contemporanei e confluita, nel 1769, in un elogiativo medaglione biografico a lui dedicato da Carlo Giuseppe Ratti entro le sue Vite, l’opera di Domenico Piola non era mai stata presentata al pubblico in un evento espositivo specifico.

La mostra in corso fino al prossimo 7 gennaio a Palazzo Lomellino (Genova) colma questa lacuna.

Daniele Sanguineti è ricercatore di storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi di Genova (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arte e Spettacolo), dove insegna Percorsi di lettura dell’opera d’arte, Storia della scultura in età moderna e collabora con il professor Lauro Magnani all’insegnamento di Storia dell’arte moderna. È stato funzionario storico dell’arte presso le Soprintendenze Belle Arti di Mantova e di Torino. Dal 2007 al 2012 è stato conservatore del Museo di Palazzo Reale di Genova.

Il suo campo di studi privilegiato è la cultura figurativa barocca genovese. Tra le monografie pubblicate: Giovanni Enrico Vaymer, 1999; Domenico Piola, 2004; Giovanni Bernardo Carbone, 2007; Genovesi in posa. Appunti sulla ritrattistica tra Sei e Settecento, 2009; Anton Maria Maragliano, 2012; Scultura genovese in legno policromo, 2013.

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Per saperne di più leggi la pagina del sito dedicata alla privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito web.

EU Cookie Directive Module Information