Sei qui: HomeNotizie

Eventi

PALAZZO NICOLOSIO LOMELLINO DI STRADA NUOVA RIAPRE AL PUBBLICO IN TUTTA SICUREZZA CON LA NUOVA ESPOSIZIONE “5 FAMIGLIE 5 STORIE 1 DIMORA AFFASCINANTE”.

Un viaggio di storia, arte e costume attraverso le cinque famiglie genovesi che hanno abitato il Palazzo: Lomellini, Centurione, Pallavicino, Raggi, Podestà in più di 20 opere, alcune inedite, accompagnate da pannelli che ne raccontano l’influenza artistica e architettonica.

Ad arricchire la mostra, un programma di iniziative ed eventi collaterali.

Promossa dall’Associazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova Onlus e curata da Valentina Borniotto, con la collaborazione di Daniele Sanguineti, l’esposizione sarà visitabile fino al 31 ottobre 2021. 

Ingresso a piccoli gruppi e misure di sicurezza adeguate a proteggere la salute dei visitatori

Genova, 7 maggio 2021 – Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, tra i più affascinanti Palazzi dei Rolli di Genova, riapre al pubblico il 9 maggio 2021 con “5 famiglie 5 storie 1 dimora affascinante”: la nuova esposizione dedicata alle grandi famiglie genovesi che lo hanno abitato nei secoli dalla sua fondazione. 

Più di 20 opere, di cui alcune inedite, unite a pannelli espositivi, propongono un viaggio nella storia, nell’arte e nel costume delle famiglie Lomellini, Centurione, Pallavicino, Raggi e Podestà, con la loro influenza sugli artisti, sugli sviluppi decorativi, sui temi iconografici e gli ampliamenti architettonici del Palazzo. 

“In quest’ultimo anno di pandemia e distanziamento sociale, ci siamo trovati a riscoprire alcuni valori e legami che tante volte vengono dati per scontati. Quello più importante è sicuramente la famiglia. Proprio alla famiglia, in questo caso alle famiglie, abbiamo deciso di dedicare questa nuova esposizione, che vedrà di nuovo i visitatori varcare le porte del Palazzo per conoscere chi l’ha reso quello che è oggi, con aneddoti storici ma anche chicche di costume – ha commentato Matteo Bruzzo, proprietario del Palazzo e presidente dell’Associazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova Onlus. – Ci tengo a ringraziare le famiglie genovesi che hanno accolto con entusiasmo questo progetto e hanno deciso di sostenerlo a conferma non solo del desiderio di ripartire insieme, ma anche del valore e l’importanza di Palazzo Nicolosio Lomellino nel panorama culturale di Genova.”

«Genova è finalmente ripartita riaprendo al pubblico i luoghi della cultura. Oggi questo meraviglioso palazzo propone alla città un viaggio attraverso la storia delle famiglie genovesi, che lo hanno abitato nel secolo d’oro della Superba – ha aggiunto Barbara Grosso, assessore alle Politiche culturali del Comune di Genova – Palazzo Lomellino è da anni un cuore pulsante delle iniziative culturali cittadine, una realtà in costante rapporto con tutti gli attori, pubblici e privati, che raccontano Genova attraverso i documenti più belli del mondo: le opere d’arte. Ringrazio di cuore Matteo Bruzzo, proprietario del Palazzo, e le famiglie genovesi che hanno supportato questo progetto, nel segno di una sempre più proficua sinergia tra pubblico e privato».

“Il cinque è ben più di un numero ricorrente in questo evento espositivo, dove il protagonismo è equamente condiviso tra le cinque famiglie genovesi che abitarono, nel tempo, le sale di palazzo. Non una mostra tradizionale, quindi, ma piuttosto un racconto, che si snoda tra gli spazi espositivi, ricostruendo cinque storie in altrettanti secoli di vita del palazzo e della città, dall’edificazione cinquecentesca fino alla realtà contemporanea, simbolicamente rappresentata dall’anno 2000, quando gli affreschi di Bernardo Strozzi furono riscoperti dopo il lungo oblio – ha affermato Valentina Borniotto, curatrice della mostra. “Una mostra dossier – aggiunge il curatore Daniele Sanguineti – che narra al pubblico, attraverso dipinti, sculture, documenti, inventari, fotografie, le cinque proprietà, le cinque famiglie che si sono succedute nei due straordinari appartamenti. Un evento che volutamente esclude, perciò, un’accezione monografica, privilegiando la pluralità e l’eterogeneità delle testimonianze artistiche e documentarie.”

Palazzo Nicolosio Lomellino accoglie il pubblico in totale sicurezza, garantendo il rispetto di tutte le misure previste e necessarie: dal ridotto numero dei gruppi al distanziamento tra i singoli visitatori, entrate dilazionate, sanificazione degli spazi e adozione dei necessari dispositivi di protezione personale.

Leggi tutto: PALAZZO NICOLOSIO LOMELLINO DI STRADA NUOVA RIAPRE AL PUBBLICO IN TUTTA SICUREZZA CON LA NUOVA...

PALAZZO NICOLOSIO LOMELLINO RIAPRE AL PUBBLICO

Dal lunedì al venerdì visite guidate su prenotazione al Pimo Piano Nobile con l’iniziativa “Bernardo Strozzi a Genova e in Liguria” e al Giardino Segreto.

Per la prima settimana di apertura, a tutti gli ospiti un benvenuto speciale nel nuovo Cambi Cafè. 

Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, tra i più affascinanti Palazzi dei Rolli di Genova, riapre al pubblico dal lunedì al venerdì con visite guidate su prenotazione.

Sarà quindi nuovamente possibile visitare il Primo Piano Nobile con le sale affrescate dal maestro secentesco Bernardo Strozzi, dove i visitatori potranno scoprire l’iniziativa “Bernardo Strozzi a Genova e in Liguria”: un percorso su pannelli del lavoro artistico dell’artista che si snoda dal ponente al levante ligure alla scoperta dei lavori raccolti nelle Collezioni pubbliche ancora oggi visitabili in chiese e Palazzi.

Un itinerario che dagli esordi a Campo Ligure e in Valle Stura prosegue con gli affreschi della perduta chiesa di San Domenico (ora in Accademia Ligustica di Belle Arti) passando per gli affreschi con il Trionfo di Davide sulla volta di Palazzo Branca Doria e agli affreschi con soggetti classici di Enea e Didone a Villa Centurione Carpaneto. Un importante approfondimento è dedicato al ritrovato affresco-capolavoro al Primo Piano Nobile di Palazzo Nicolosio Lomellino, unico Palazzo aperto al pubblico dove è possibile ammirare affreschi di Strozzi. L’esposizione è realizzata con il supporto e il patrocinio di Regione Liguria e Agenzia InLiguria.

Sarà inoltre visitabile il Giardino Segreto, l’incantevole giardino all'italiana che permette di godere di alcuni scorci scenografici, tra cui il percorso della galleria dei Cesari, con una prospettiva unica della Grotta di Adone che caccia il cinghiale.

L’ingresso è solo su prenotazione: è possibile concordare il giorno e l’orario della visita guidata al momento della prenotazione, telefonando al numero 3938246228.

Riduzioni per soci COOP, FAI,TCI, Associazione Culturale GIANO, studenti e insegnanti.

Palazzo Nicolosio Lomellino accoglie il pubblico in totale sicurezza, garantendo il rispetto di tutte le misure previste e necessarie: dal ridotto numero dei gruppi al distanziamento tra i singoli visitatori, entrate dilazionate, sanificazione degli spazi e adozione dei necessari dispositivi di protezione personale.

In attesa delle novità espositive della primavera 2021, Palazzo Nicolosio Lomellino è lieto di aprire nuovamente le proprie porte ai visitatori e, per l’occasione, nella prima settimana dal 2 al 9 marzo, offrirà a tutti gli ospiti un benvenuto speciale, con un caffè omaggio nel nuovo Cambi Cafè (via Garibaldi 1r).

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Per saperne di più leggi la pagina del sito dedicata alla privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito web.

EU Cookie Directive Module Information