Sei qui: Home

Affreschi

Affreschi del 1° Piano nobile

Intorno al 1618 Bernardo Strozzi ricevette da Gio. Stefano Doria l'incarico di affrescare una sala al pianterreno del palazzo Branca Doria in piazza San Matteo, purtroppo resa ormai illeggibile a causa dell'umidità. Fu questa la prima commissione di affreschi per il pittore, che successivamente fu chiamato a decorare la volta del coro della chiesa genovese dei santi Tomaso e Domenico, andata distrutta nel XIX secolo e sul cui spazio venne poi edificato il teatro Carlo Felice. Della grandiosa opera venne conservato molto poco - un frammento è ricoverato oggi nei depositi dell'Accademia Ligustica - ma se ne conosce la composizione grazie al dettagliato bozzetto esposto nelle sale dell'adiacente museo.

Leggi tutto: Affreschi del 1° Piano nobile

Affreschi del 2° Piano nobile

Il Palazzo, entro la prima metà del Settecento, è al centro di una nuova campagna d'interventi al secondo piano nobile. 

Potendo oggi, in base ai recenti ritrovamenti d'archivio, datare con certezza l'ingresso della famiglia Pallavicini al 1711, sembra di poter dire che il rinnovamento dell'apparato decorativo e iconografico della dimora coincida con questo nuovo passaggio di proprietà; in particolare Gavazza avanza una datazione per gli affreschi intorno al 1715.

Leggi tutto: Affreschi del 2° Piano nobile

Sala dei Frammenti

La volta di questa sala, organizzata su due livelli, è il probabile risultato dell'accorpamento di due camere contigue: ciò che oggi si vede, due scene frammentarie, appare chiaramente quale risultato del bisticcio tra pittore e committente.

Leggi tutto: Sala dei Frammenti

Sala Centrale

Per i visitatori e per gli stessi genovesi è emozionante la vista di queste vivaci e piacevolissime creazioni dello Strozzi, affreschi per lungo tempo occultati e ritenuti ormai perduti.

Leggi tutto: Sala Centrale

Sala Astrologia

La sala è l'unica delle tre che affacciano su Strada Nuova ad aver mantenuto inalterate le dimensioni originali.

Leggi tutto: Sala Astrologia

Camera d'ingresso

Alle tre sale affrescate dallo Strozzi si accede attraverso un ampio ambiente, nel quale i recenti restauri hanno riportato alla luce una quadratura sulle pareti e sette lunette decorate, uniche parti superstiti di una probabile volta affrescata.

Leggi tutto: Camera d'ingresso

 I dipinti murali del primo piano nobile. (Stella Boj, Giacomo Causa)

 

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Per saperne di più leggi la pagina del sito dedicata alla privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito web.

EU Cookie Directive Module Information